SOCIETA’ IN HOUSE DELLA REGIONE SARDEGNA
Sardegna IT: bilancio in attivo e nuove assunzioni
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore degli Affari generali Ketty Corona, ha approvato il bilancio 2009 di Sardegna IT.

La società 'in house' della Regione ha chiuso con un utile netto di quasi 140mila euro: "È la prima volta – ha affermato l’assessore Corona -, da quando è stata istituita (nel dicembre 2006), che Sardegna IT ottiene un risultato di questa portata". Il 2008, infatti, si era chiuso con un passivo di circa 350mila euro.

Anche nel primo semestre del 2009 si erano accumulate ingenti perdite, poi la netta inversione di tendenza, grazie a un contenimento dei costi diretti di struttura e gestione. La società ‘in house’ ha registrato un incremento del volume degli affidamenti da parte della Regione, il cui valore complessivo è di circa 19,5 milioni di euro, e il completamento di alcuni progetti di particolare importanza, come l’ampliamento della rete telematica regionale, il sistema informativo agricolo e progetti in ambito sanitario.

Risanato il bilancio e consolidata la struttura operativa e gestionale della società, ora si procede a nuove assunzioni: “L’accurata gestione finanziaria dell’ultimo anno – ha spiegato l’esponente della Giunta - ha prodotto i suoi effetti positivi. Abbiamo avviato un processo per rendere operativi i margini di miglioramento che avevamo individuato, ora il processo di rilancio di Sardegna IT prosegue con nuove assunzioni per potenziare e consolidare il personale”.

Sardegna IT rispetterà i criteri di trasparenza bandendo avvisi pubblici di selezione del personale già a partire dalla settimana in corso. Si prevede, entro il 2010, il reclutamento di 15 unità a tempo indeterminato e altrettante a tempo determinato, con possibilità di stabilizzazione già a partire dal 2011. Le figure richieste, tutte di alta qualifica professionale nel campo dell’ICT (“Information and Communication Technology”), serviranno a coordinare i progetti che Sardegna IT affiderà al mercato del territorio regionale. “L'investimento nel settore dell'ICT – ha aggiunto l’assessore Corona -, oltre alla ottimizzazione della macchina amministrativa regionale e l’aumento dei servizi per i cittadini sardi, sarà il ‘volano’ per la crescita economica delle aziende isolane del settore”.

“Ringrazio sentitamente – ha concluso l’Assessore degli Affari generali - i dipendenti e i sindacati di Sardegna IT che, in questo periodo di difficile transizione finanziaria della società, hanno creduto nel rilancio e hanno collaborato con pazienza in attesa dei primi risultati positivi, fortemente voluti e ottenuti dall’azione della Giunta”.

Un riconoscimento a Sardegna IT è giunto anche dal presidente della Sfirs, Antonio Tilocca che, nei giorni scorsi, ha ringraziato pubblicamente la società “perché il prossimo 8 maggio sarà pronto il nuovo portale della Sfirs, dopo soli 40 giorni dalla richiesta”.

Nella stessa seduta la Giunta ha deliberato, inoltre, di dare mandato all’Assessore degli Affari generali, in sostituzione del Presidente della Regione, di esercitare nell’assemblea della società i diritti amministrativi previsti dallo statuto della società.
© 2014 Regione Autonoma della Sardegna