SOCIETA’ IN HOUSE DELLA REGIONE SARDEGNA
Prevenzione della corruzione
Art. 10, c. 8, lett. a) e Art. 43, c. 1, D.Lgs. 33/2013; Art. 1, c. 8 e 14, L. 190/2012; Art. 18, c. 5, D.Lgs. n. 39/2013
Sardegna IT, con Determinazione n. 23 DEL 16/03/2017, ha nominato il le Responsabile della prevenzione della corruzione e quale responsabile della trasparenza. Tra gli altri, il Responsabile della prevenzione della corruzione ha il compito di elaborare la proposta di Piano della prevenzione che l’organo amministrativo (l’Amministratore Unico) deve adottare entro il 31 gennaio di ogni anno.

Il Responsabile della Trasparenza provvede all’aggiornamento del Programma Triennale per la Trasparenza e l’integrità, svolge stabilmente un’attività di controllo sull'adempimento da parte della Società degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, controlla e assicura la regolare attuazione dell’accesso civico sulla base di quanto stabilito dal D.Lgs.33/2013.

Responsabile della trasparenza e della prevenzione della corruzione

Relazione annuale del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza

Anno 2021
Relazione annuale del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza - anno 2021 [file.xls]

Anno 2020
Relazione annuale del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza - anno 2020 [file.xls]

Anno 2019
Relazione annuale del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza - anno 2019 [file.xls]

Anno 2018
Relazione annuale del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza - anno 2018 [file.xls]

Anno 2017
Relazione annuale del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza - anno 2017 [file.xls]

Tutela dei dipendenti e dei collaboratori che segnalano illeciti (c.d. whistleblower)
Sardegna IT utilizza le linee guida create dalla Regione Sardegna e quindi estese a tutti gli Organismi che fanno parte del Sistema Regione, con le quali ha individuato le modalità operative che consentiranno ad ogni dipendente e collaboratore di segnalare al Responsabile per la trasparenza e la prevenzione della corruzione dell’Organismo di appartenenza, il verificarsi di comportamenti illeciti. La procedura consente la tutela dell’identità del segnalante al fine di non esporlo a forme di intimidazione ed a danni conseguenti alla segnalazione dell’illecito.

Delibera 30/15 del 16 giugno 2015

Segnalazione di fenomeni corruttivi – Whistleblowing

- Avviso [file.pdf]

Procedura di segnalazione fenomeni corruttivi - Whistleblowing
Il soggetto, interno o esterno a Sardegna IT, interessato a segnalare al Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza il verificarsi di una situazione che a suo avviso possa costituire un fenomeno corruttivo o un tentativo di corruzione, può trasmettere la segnalazione attraverso le seguenti modalità:
1) attraverso la piattaforma online disponibile all’indirizzo: https://sardegnait.whistleblowing.it/#/
2) trasmettendo per posta il modulo di segnalazione:
- Modulo per la segnalazione con i dati identificativi in chiaro [file.pdf]
- Modulo per la segnalazione con i dati identificativi disgiunti [file.pdf]
- Linee guida [file.pdf]
3) Inviando le segnalazioni all'indirizzo email: segnalazioneilleciti@sardegnait.it
4) Verbalmente al Responsabile per la prevenzione della corruzione.

Si informa preventivamente dell’eventualità che la segnalazione, nel rispetto della tutela della identità del whistleblower, può essere trasmessa all’Autorità Giudiziaria, per i profili di rispettiva competenza.

Modello di organizzazione ex D.Lgs. 231/01 e Codice Etico

Modello organizzativo e di gestione ex D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231 [file.pdf]
Scheda mappatura dei rischi [file.pdf]
Codice Etico [file.pdf]

© 2022 Regione Autonoma della Sardegna